Home
22/11/2016

Forma e funzione: i cinque gradi di personalizzazione

In un mercato caotico che è costantemente alla ricerca della "grande novità", la confezione su misura aggiunge differenziazione e un vantaggio competitivo. Ogni progetto su misura è unico, ma ci sono sempre alcuni passaggi da seguire per trasformare una visione in realtà.

PASSAGGIO 1: SCOPRIRE

Un nuovo design nasce da un'idea, quella che risponde a un particolare bisogno. Le confezioni vengono prodotte ispirandosi alle richieste della clientela o progettate nel reparto di design. Ad ogni modo, questa ispirazione dovrebbe riflettere l'attuale mentalità del consumatore, sulla base di ricerche di mercato e analisi delle tendenze.

Il brainstorming interno è necessario per approfondire il concetto. Deve essere originale, di tendenza e soddisfare la richiesta dei consumatori.  Bisogna esplorare le possibilità tecniche, insieme ai progressi in altre industrie manifatturiere che potrebbero essere applicati al settore del packaging cosmetico.

PASSAGGIO 2: DEFINIRE

Definire un nuovo prodotto sembra più facile di quanto sembri. Le domande fondamentali sono: Cos'è? Quale sarà la sua funzione? Soddisfa una necessità reale?

Le aziende devono avere la certezza dell'aspetto futuro del prodotto e di quanto costerà alla fine; inoltre devono conoscere tutte le opzioni praticabili in termini di forma, capacità di volume, sistemi di erogazione, materiali, finiture e decorazioni. A tale scopo, viene elaborato un piano, l'importantissimo punto di partenza che delinea ogni requisito, da quelli tecnici a quelle estetici. Quanto più è dettagliato il piano, maggiormente il progetto è destinato ad avere successo. 

PASSAGGIO 3: PROGETTARE

Utilizzando una serie di strumenti high-tech e low-tech, dai disegni manuali ai software di rendering, il team di design e gli ingegneri di packaging offrono quindi alla clientela alcune alternative corrispondenti alle definizioni del piano.

Le forme, nonché le opzioni di decorazione e stampa, sono sperimentate spesso in collaborazione con specialisti interni, coinvolgendo eventualmente fornitori esterni. Potrebbero essere incluse opzioni avanzate di serigrafia, trattamenti di superficie per vetro o plastica, o eventuali aggiunte di componenti in legno (tappo o rivestimento).

PASSAGGIO 4: RAFFINARE

Questa fase comporta varie discussioni tra il team di design e il cliente, allo scopo di concepire una visione definitiva dalle idee generate nelle fasi precedenti. Forme, dimensioni e finiture sono raffinate e ottimizzate con i progettisti, i costi determinati con i product manager e gli ingegneri intervengono per garantire che i requisiti tecnici siano soddisfatti.

Durante questa fase il cliente si presenta con bozze in 3D sulla base dei disegni tecnici: un punto di contatto fondamentale nell'ambito dello sviluppo di un prodotto unico. Se esiste già uno stampo, verrà presentato un prototipo. In caso contrario, avverrà all'inizio della fase di produzione.

PASSAGGIO 5: PRODURRE

Con il progetto e tutti i suoi aspetti tecnici approvati, è pronto per l'industrializzazione. Viene definita la programmazione e gli impianti di produzione preparati per i requisiti tecnici e i volumi produttivi coinvolti.

Se è stata creata una nuova forma, va creato uno stampo. Una volta realizzato, viene prima effettuata una prova a bassa quantità, in modo che il cliente possa approvare i campioni. Questa non è solo una questione di estetica. Potrebbe essere necessario realizzare un test di compatibilità con la formula. I tecnici di laboratorio testano la funzionalità e gli effetti indesiderati dovuti al contenuto di acqua e di alcool di una formula. Se il cliente non dispone di laboratori per i test, un fornitore di packaging designato sarà in grado di svolgere questo processo ad un costo aggiuntivo.

Qualunque sia il caso, questo passaggio è fondamentale per l'integrità del prodotto, e del brand, una volta che il prodotto è sugli scaffali.

E... SEDURRE!

Ed eccola! La confezione unica, su misura, pronta a sedurre i consumatori e i media e, chissà, in grado di aggiudicarsi un premio per il packaging. È ora che il dipartimento di marketing dell'azienda metta in gioco la propria creatività.

Il processo può richiedere tempo ma, lavorando con un partner di packaging competente, esperto e, soprattutto, creativo, dovrebbe essere un viaggio di ricerca emozionante che aumenta il valore del proprio brand sia nelle vendite che nel prestigio.