Home
07/09/2015

L'opinione dell'esperto: il packaging per la cura della pelle

La nostra serie di interviste con i category manager Quadpack continua. Il prossimo è David Reguill, Category Manager Skin Care che ci dà la sua opinione di esperto del mercato dei prodotti per la cura personale.

Quadpack: Qual è il suo ruolo in Quadpack come Category Manager Skin Care?

David Reguill: Come Category Manager, la mia missione è incoraggiare la crescita attraverso lo sviluppo e la promozione di prodotti e servizi relazionati al mercato della cura della pelle.

Sono il responsabile del portfolio dei prodotti per la cura della pelle di Quadpack, cerco opportunità per creare confezioni nuove ed originali che aiutino i nostri clienti ad acquisire competitività. In quanto tale, il mio lavoro è focalizzato sulla conoscenza del mercato della cura della pelle, dei prodotti e delle tendenze, in modo da poter proporre ai nostri clienti le soluzioni migliori.

Come create nuov i packaging?

DR: Quando pensiamo a nuove idee cerchiamo di anticipare i bisogni e di creare nuove tendenze. L'ispirazione ci viene da una grande varietà di fonti. Io mantengo un dialogo continuo con le persone coinvolte nel mercato dei cosmetici: fornitori, clienti e persino concorrenti. Guardo all'estero, all' Asia, all' Europa, ma anche vicino a casa.

I miei colleghi ed io condividiamo le esperienze nei nostri rispettivi settori e spesso scopriamo che una confezione per make-up, per esempio, può funzionare efficacemente per un prodotto per la cura della pelle. Guardiamo anche ad altri mercati, per trovare le nuove idee per quanto riguarda tendenze nella tecnologia, nella moda, nel disegno d'interni, che a volte possono essere utilizzate per creare originali packaging.

Che valore aggiunto il packaging apporta ai cosmetici?

DR: Il packaging è la rappresentazione della formula che esso contiene. La formula determina se un consumatore continuerà ad acquistare un prodotto, ma è la confezione che spesso spinge ad acquistarlo per la prima volta. Un altro valore aggiunto è la protezione. Alcune formule sono molto complesse e hanno bisogno di una confezione che le isoli e le protegga da contaminanti esterni. Inoltre la soddisfazione del consumatore dipende anche dal metodo di applicazione. Un design ergonomico può far iniziare o interrompere il rapporto di un consumatore con un marchio.

Il packaging cosmetico dovrebbe aggiungere valore in termini di estetica, protezione e funzionalità. Trovare il giusto equilibrio tra questi tre aspetti è la chiave per il successo del packaging.

Come aiutate i clienti a trovare il packaging adatto ai loro prodotti?

DR: Dopo un decennio trascorso nel packaging cosmetico, conosco la maggior parte delle confezioni e i vantaggi che apportano alle formule per la cura della pelle. Con questa conoscenza e dopo un colloquio esaustivo con il cliente, esamino i requisiti della formula, della marca e il budget per scegliere la confezione giusta.

Può essere una confezione personalizzata della nostra gamma standard o un design su misura creato dal nostro team di designer e ingegneri. In questa fase ogni dettaglio è importante e questo è il motivo per cui un colloquio esaustivo con il cliente è fondamentale per orientare la nostra scelta su una confezione o un'altra. Naturalmente la decisione finale spetta al cliente, perciò cerchiamo di proporgli più di una opzione che ben si adatti al suo prodotto.

Quali sono le tendenze attuali nel packaging per la cura della pelle?

DR: In questo momento riguardano tutte i nuovi metodi di applicazione della formula. Non solo il metodo di applicazione, come contagocce e spazzole, ma anche i materiali degli stessi applicatori. Materiali come l'acciaio e sfere rotanti di ceramica danno una fresca sensazione sulla pelle, mentre le spazzole di silicone offrono un piacevole effetto massaggiante.

I metodi di finitura e decorazione sono in costante evoluzione. Questo sarà sempre un tema di tendenza per il packaging cosmetico, perciò è importante non smettere mai di cercare nuove possibilità e idee.

L'acquisizione di Technotraf Wood Packaging ha messo nelle nostre mani la possibilità di poter sfruttare le ultime tendenze nate attorno al legno. Abbiamo già inserito dei bellissimi componenti in legno in alcune delle nostre linee per la cura della pelle, come Montana, lanciata lo scorso Ottobre al LuxePack di Monaco. Inoltre l'acquisizione di Krampak, specialista in decorazione, ci dà il controllo sulle più recenti tecniche da offrire ai nostri clienti.

Quali sono le prossime novità nel packaging per la cura della pelle?

DR: Le marche per la cura della pelle stanno già richiedendo soluzioni di packaging più tecniche. Le formule saranno sempre più complesse e efficaci con ingredienti aggressivi.

Stiamo esaminando materiali resistenti che allo stesso tempo proteggano la formula. Attualmente nel nostro catalogo abbiamo tubi laminati in alluminio con eccellenti proprietà che offrono una totale protezione dagli agenti esterni. Stiamo inoltre iniziando ad introdurre la ceramica per sostituire i componenti in acciaio inossidabile. Questo materiale è più resistente alla corrosione prodotta da qualsiasi tipo di formula. Questa innovazione è stata impiegata in alcune confezioni con applicatori a sfere rotanti.

Nell'ambito delle decorazioni, quelle tradizionali per il mass market, come gli sleever, inizieranno ad essere utilizzate per le confezioni masstige e perfino prestige. Inoltre, nuove tecniche che si credevano impossibili qualche anno fa stanno diventando una realtà. Il water transfer, mediante il quale l'aspetto di qualsiasi materiale come legno o marmo è applicato su un componente in plastica, è solo un esempio. I test che abbiamo condotto fin'ora sono molto promettenti!