Quadpack News

Quadpack News

26/04/2022

Legno e vetro, una combinazione perfetta per la bellezza sostenibile

OphirMilano sceglie un tappo Woodacity certificato PEFC™ e Regula Glass Jar per la sua nuova linea di skincare

Il brand cosmetico italiano OphirMilano ha scelto Quadpack e Biofarma Group per sviluppare il packaging e la formula per la sua nuova linea di skincare sostenibile. Il brand ha scelto il tappo Solo Turn di Woodacity e Regula Glass Jar per la collezione, inclusi la crema anti-invecchiamento, il gel opacizzante e lo scrub viso. Tutte le formule usano ingredienti naturali ed efficaci, confermando l’impegno del brand verso la bellezza sostenibile.

“La qualità degli ingredienti è un valore per noi, ma anche una responsabilità”, ha affermato Sara Lualdi, Marketing Director di OphirMilano. “Il nostro impegno per un futuro più sostenibile inizia con un’attenta selezione di ingredienti naturali e un packaging ecologico, riciclabile e riutilizzabile”, ha aggiunto.

“In qualità di organizzazione di sviluppo e produzione a contratto (CDMO) che si occupa di cosmetici, integratori alimentari e dispositivi medici, Biofarma Group crede che sia suo dovere proteggere e promuovere l’ambiente seguendo i principi di sostenibilità e riciclabilità nello sviluppo del prodotto. Siamo orgogliosi di fornire supporto a brand come OphirMilano che considera la sostenibilità una condizione imprescindibile e una responsabilità sociale”, dichiara Ignacio Iturralde, Business Development Manager di Biofarma per la divisione cosmetica.

Il tappo Solo Turn di Woodacity usato nel packaging è monomateriale, non ha inserti in plastica ed è certificato PEFC™ a garanzia della provenienza sostenibile delle materie prime. Regula Glass Jar è un prodotto riciclabile che può essere anche riutilizzato per altri scopi grazie alla sua qualità estetica.

“Regula Glass Jar con i suoi tappi in legno Woodacity certificati PEFC™ è perfetto per essere riutilizzato come vaso per germogli, portagioie, portaspezie, salvadanaio… Vogliamo dare ai nostri clienti l’opportunità non solo di riciclare il packaging ma anche di riutilizzarlo in modo creativo”, ha affermato Sara Lualdi.

Compra la storia: