29/10/2020

Eventi virtuali: è iniziato un nuovo metodo di comunicazione

Webinar ed esposizioni online hanno spopolato nel 2020 e determinato la creazione di diverse modalità di interazione con clienti e partner

L’industria cosmetica si è sempre basata sui cinque sensi per promuovere i suoi prodotti: toccare, vedere, annusare e testare un prodotto è sempre stato parte integrante della strategia di vendita e commercializzazione. Almeno fino ad ora. Il COVID-19 ha causato un drammatico cambiamento, che ha interessato soprattutto eventi ed esposizioni, nella modalità di interazione dei brand con i loro utenti.

Da maggio 2020, Quadpack ha organizzato 4 webinar, riguardanti argomenti che spaziano da design, materiali sostenibili, tendenze future all’importanza del packaging cosmetico per brand e start-up. A differenza di un evento fisico, i webinar mirano a fornire contenuti come un valore aggiunto per i partecipanti. “I nostri obbiettivi sono innescare collaborazioni con i brand e migliorare la qualità delle interazioni con i nostri clienti, oltre a posizionarci come brand di riferimento nelle tendenze del settore cosmetico”, afferma Sarah Eaves, Marketing Manager di Quadpack. Nonostante l’investimento finanziario sia molto più modesto, gli eventi online richiedono molto più tempo e preparazione per le presentazioni, le prove e la formazione. “Abbiamo visto quanto sia vantaggioso mettere in comunicazione più persone in diverse regioni, qualcosa che senza tale strumento normalmente non saremmo stati capaci di fare.”

La tecnologia sta supportando i brand nel mantenere aperto il dialogo con clienti e partner, creando diverse possibilità di interazione sulle piattaforme online. “Quando viaggiare era impossibile o non raccomandato, e le fiere hanno iniziato a essere rimandate o annullate, abbiamo deciso di usare le tecnologie che avevamo sviluppato ai fini della progettazione e commercializzazione per creare eventi virtuali”, afferma Lars Hoffmann, Chief Operating Officer di Webpac, una piattaforma basata su cloud per brand e fornitori di packaging. Webpac per la prima volta in assoluto ha lanciato la sua fiera virtuale, Webpackaging LIVE, portando in un ambiente online funzionalità offline. In programma da settembre a novembre 2020, l’esposizione presenta prodotti in versione 3D, con link a cataloghi, specifiche tecniche e persino la possibilità di interagire con gli addetti alle vendite. “A differenza dei webinar o di altri eventi virtuali basati sul contenuto, il nostro focus è sul prodotto. Crediamo che sia la naturale evoluzione del come far conoscere il packaging,” afferma.

Benchè la pandemia da COVID-19 rappresenti una sfida per le esposizioni e per gli organizzatori di eventi, ha anche accelerato una tendenza inevitabile. Poche settimane prima del lockdown, a gennaio 2020, la Beauty Cluster Barcelona (BCB) ha investito in una nuova attrezzatura per trasmettere in streaming workshop ed eventi. Senza rendersene conto, si stavano preparando all’arrivo di un periodo molto impegnativo. “Abbiamo avuto il tempo di sperimentare prima questo format e ci è piaciuto”, spiega Ivan Borrego Valverde, General Manager di BCB. Da allora, sono stati organizzati circa 60 webinar, conferenze, forum e workshop online, il cinquanta per cento in più rispetto agli anni scorsi. Ciò ha permesso loro di avere più relatori e partecipanti internazionali, benché egli creda che la curva dell’attenzione e la creazione di una rete di contatti restino compromessi. “Ci siamo adattati bene all’ambiente online e le piattaforme si sono evolute rapidamente, ma a molte persone manca il contatto faccia a faccia”. Crede che il futuro sarà caratterizzato da eventi ibridi, e BCB si sta preparando a tornare presto a conferenze in presenza con un forum limitato, con una capacità di ampia diffusione in streaming e la possibilità di una più forte interazione B2B.

Quadpack ha in programma di organizzare altri webinar, parallelamente a eventi tradizionali. “È uno strumento complementare che ci permette di collaborare con i nostri partner, condividere l’esperienza, le competenze e le conoscenze di Quadpack. Ci piacerebbe che le persone che partecipano ai nostri webinar vengano ispirate dai loro contenuti e vogliano collaborare con Quadpack in futuro”, afferma Eaves.